LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL INCANTA ANCORA LA CALABRIA!

Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
02/12/2021
1410 visualizzazioni

“La Divina Commedia Opera Musical” è tornata in Calabria nell’Anno dantesco 2021 e ancora una volta ha incantato il pubblico arrivato da tutta la regione. Oltre ottomila spettatori, di cui la metà studenti, hanno assistito ai quattro spettacoli andati in scena tra venerdì e sabato al Palacalafiore di Reggio, la più grande struttura calabrese al chiuso trasformata per l’occasione in un grande teatro. Lo straordinario spettacolo ha chiuso eccezionalmente Fatti di Musica 2021, la 35° edizione dello storico Festival-Premio del Miglior Live d’Autore ideata e organizzata da Ruggero Pegna, che ha premiato quest’Opera come “Migliore Produzione dell’Anno” con il prestigioso Riccio d’Argento di Gerardo Sacco, oscar del live d’autore. 

Il nuovo successo si aggiunge ai tanti record e riconoscimenti che La Divina Commedia Opera Musical, prodotta da MIC Musical International Company, ha conquistato in questi anni, dal Patrocinio e Medaglia d’oro della Società Dante Alighieri, al titolo di Miglior Musical al Premio Persefone per due volte, al Riccio d’Argento di Fatti di Musica per la Migliore Produzione per tre edizioni, oltre al Patrocinio del Senato della Repubblica e a quello del Ministero della Cultura.

A Reggio Calabria ogni replica è stata un trionfo, in un crescendo di stupore ed entusiasmo, fino alle scene di visibilio conclusivo, sottolineato da interminabili standing ovation in un clima di emozione ed entusiasmo. Continui applausi hanno accompagnato le oltre due ore di uno spettacolo davvero unico, scandendo immancabilmente la chiusura di ognuno dei settanta cambi scena.

Pubblico incantato da un cocktail riuscitissimo di voci, danze e tecnologia in un allestimento davvero spettacolare,  grazie alla magistrale regia di Andrea Ortis, che assieme a Gianmario Pagano ha curato anche i testi, e alle magnifiche musiche composte da Marco Frisina. Una gemma la voce narrante di Giancarlo Giannini. Bravissimi tutti gli attori, cantanti, ballerini, acrobati del ricchissimo cast, a cominciare da Antonello Angiolillo nel ruolo di Dante, dallo stesso Andrea Ortis in quello di Virgilio e ancora da Myriam Somma, dolcissima Beatrice, Noemi Smorra (Francesca, Matelda), Angelo Minoli (Ulisse, Guido Guinizzelli), Mariacarmen Iafigliola (Pia dei Tolomei, La donna), Antonio Melissa (Ugolino, Catone), e Antonio Sorrentino (Pier delle Vigne e Arnaut). Bravo ed applaudito anche  il nutrito corpo di ballo acrobatico guidato dal capoballetto Mariacaterina Mambretti, che ha impreziosito l’Opera danzando in una realtà aumentata, tra proiezioni video di ultima generazione e le stupefacenti  scenografie di Lara Carissimi. Proprio le proiezioni immersive in 3D e suggestivi effetti laser hanno inondato il pubblico, portandolo dentro la bolgia di dolore e immensità che solo il padre della lingua italiana ha saputo creare. In questo viaggio teatrale, dove la tecnologia è elemento essenziale di sostegno alla narrazione, tutti gli spettatori, anche i più giovani, hanno potuto ammirare ancora una volta la grandezza del Sommo Poeta.

“Organizzare un evento così imponente e complesso in un periodo difficile come questo, caratterizzato purtroppo dal permanere del timore di contagi, è stato difficilissimo, un vero atto di coraggio e amore verso il nostro lavoro e il nostro pubblico. La presenza di migliaia di ragazzi è stato per noi il premio più bello”, ha detto Ruggero Pegna. “Siamo stati i primi a voler ripartire in un grande palasport ed abbiamo dimostrato che tutto può funzionare nel rispetto delle misure previste, con adeguati controlli di green pass, tamponi e l’uso della mascherina. Tutti, a cominciare dai numerosi istituti scolastici, hanno dimostrato comprensione e collaborazione. E’ stata una grande festa di musica, aggregazione e cultura, nel segno di un’Opera immortale trasformata in uno degli spettacoli più belli di sempre!” 
 
 

Informazioni

 

LA DIVINA COMMEDIA MUSICAL il colossal originale con le musiche di Marco Frisina, la regia di Andrea Ortis, le scene di Lara Carissimi e il suo super cast, tornerà in Calabria nei giorni 3 e 4 dicembre 2021 al Palacalafiore di Reggio (ore 21:00 serali; ore 10:00 scuole)!

Biglietti per i serali (adulti e ragazzi) in vendita su Ticketone. Per gruppi e matinée scolastici, prenotazioni e  acquisto: tel. 0968441888, mail info@ruggeropegna.it . 

Serali - Settori e prezzi (sconto ragazzi del 20%): - Poltrona Gold € 55,00 - ridotto 5/12 anni € 44,00; Poltrona € 49,00 - ridotto 5/12 anni € 39,00; Tribuna bassa centrale € 46,00 - ridotto 5/12 anni € 36,80;  Tribuna bassa laterale € 40,00 - ridotto 5/12 anni € 32 (27,80 + 4,20); Tribuna alta centrale € 40,00 - ridotto 5/12 anni € 32; Curva € 34,50 - ridotto 5/12 anni € 27,60; Tribuna laterale alta non numerata € 23,00 - ridotto 5/12 anni € 18,40.  Acquista ora, entra nella pagina di ticketone, clicca qui!

Serali - Prezzi Gruppi (sconto del 15%, minimo 20 persone): Poltrona Gold € 46,75; Poltrona € 41,65;  Tribuna bassa centrale € 39,10; Tribuna bassa laterale € 34,00; Tribuna alta centrale € 34,00; Curva € 29,30; Tribuna laterale alta non numerata € 19,50

Prezzo € 15 a studente per i matinee scolastici delle ore 10:00 (una gratuità per docente accompagnatore ogni 15 studenti)

Informazioni, prenotazioni e acquisto gruppi e scuole, tel. 0968441888 - info@ruggeropegna.it

MISURE ANTI COVID - La capienza sarà limitata a quanto previsto dai Decreti in materia e saranno adottate tutte le eventuali misure anti contagio in vigore, che al momento prevedono: ingresso con green pass, oppure certificato di tampone effettuato entro le 48 ore o, ancora, idonea certificazione medica, per tutti coloro di età maggiore ad anni 12; uso della mascherina. La struttura sarà sanificata dopo ogni spettacolo e sarà dotata di punti igienizzanti, oltre a quanto normalmente previsto in materia sanitaria. Per ogni informazione contattare la dottoressa Giusy Leone (tel. 0968441888 – shownetsrl@gmail.com) dal lunedì al venerdì nei seguenti orari: 9.00/12.00 e 15.30/18.00.

 

LA DIVINA COMMEDIA OPERA MUSICAL RITORNA PER L'ANNO DANTESCO 2021!

L’ emozionante Opera Musical di Marco Frisina basata sulla Divina Commedia di Dante tornerà con il suo imponente allestimento, l’abile regia di Andrea Ortis, l’impareggiabile voce narrante di Giancarlo Giannini, la sceneggiatura di Gianmario Pagano, le scenografie di Lara Carissimi e le coreografie di Massimiliano Volpini. Lighting designer è Valerio Tiberi, sound engineer Emanuele Carlucci, visual designer Roberto Fazio e Virginio Levrio. Ricco e prestigioso il cast, con Antonello Angiolillo (Dante), Andrea Ortis (Virgilio), Myriam Somma (Beatrice), Noemi Smorra (Francesca, Matelda), Angelo Minoli (Ulisse, Guido Guinizzelli). Ed ancora  Federica Basile (Pia dei Tolomei, La donna), Antonio Melissa (Ugolino, Catone), Antonio Sorrentino (Caronte, Pier delle Vigne).  Numeroso anche il corpo di ballo acrobatico, guidato dal capoballetto Mariacaterina Mambretti e composto da Marina Barbone, Danilo Calabrese, Fabio Cilento, Rebecca Errori, Raffaele Iorio, Luca Ronci, Federica Montemurro, Giovanna Pagone, Giuseppe Pera, Raffaele Rizzo, Michela Tiero, Alessandro Trazzera, Alessio Urzetta. Alle percussioni live ci sono Marco Molino, Giulio Costanzo, Roberto Di Marzo. 

Lo spettacolare viaggio sul sentiero che attraversa i fantastici regni dell’ Inferno, del Purgatorio e del Paradiso, si avvale di un allestimento eccezionale, con proiezioni in 3D, un suggestivo impianto scenografico, ben 50 tecnici70 scenari mozzafiato e oltre 200 costumi di scena.

Lo spettacolo utilizza diversi linguaggi espressivi e asseconda l’inesauribile fantasia dantesca. Il Dante Viaggiatore diventa la proiezione fisica della voce di se stesso, nella magistrale interpretazione di Giancarlo Giannini, voce narrante dello spettacolo. Lo smarrimento nella selva diventa evocazione di una memoria: pretesto fortunato e ispirazione per il capolavoro che viene “sfogliato” in scena, come un libro animato, attraverso la magia teatrale. Dante si muove in molteplici ambienti scenici, nei quali passa da coltri infuocate e sulfuree della Città di Dite a tempeste desolate e violente che colpiscono Francesca; da mari tempestosi e mortali, come quello di Ulisse a foreste pietrificate e mortifere, o a laghi ghiacciati, nei quali si trovano Pier delle Vigne prima ed Ugolino poi. Il viaggio non ha mai fine e il maestro Virgilio accompagna il poeta di Firenze, proteggendolo, incoraggiandolo, esortandolo nei momenti di maggior difficoltà. Gli ambienti che si susseguono si fanno sempre più tranquilli: boschi dai colori autunnali, come quelli di Pia dei Tolomei, o fiabeschi, come il giardino di Matelda. Infine, luminosi e celestiali, come quelli che attendono Dante in occasione dell’incontro con Beatrice. La fantasia di Dante è ben resa dalle suggestioni e dalla visione registica di Andrea Ortis. Le emozionanti musiche orchestrali di Marco Frisina sorreggono i testi suggestivi di Gianmario Pagano e dello stesso Ortis. Il tutto si svolge su un palco modulare automatico con sollevamento di piani e con la presenza di elementi scenici costruiti su disegno di Lara Carissimi, con la presenza di proiezioni di ultima generazione animate in 3D. Non mancano coreografie acrobatiche dirette da Massimiliano Volpini e un suggestivo allestimento luci su disegno di Valerio Tiberi

Informazioni anche al sito www.divinacommediaopera.it.

Photo Gallery
Commenti