WE WILL ROCK YOU FA CANTARE COSENZA

Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
12/02/2020
666 visualizzazioni

La forza del rock ha contagiato anche il Teatro Rendano di Cosenza per “We will rock you”, il travolgente e pluripremiato musical originale dei Queen e Ben Elton, terzo evento di “Fatti di Musica 2020”, il Festival del Miglior Live d’Autore Nazionale e Internazionale diretto e organizzato da Ruggero Pegna.

Dopo il successo dei Negrita a Rende e della popstar mondiale Mika a Reggio Calabria, ancora una serata da incorniciare per la trentaquattresima edizione del prestigioso festival, partito subito con eventi entusiasmanti. Per We will rock you, prodotto dalla Barley Arts e realizzato con la collaborazione diretta di Roger Taylor e Brian May, le moderne coreografie di Gail Richardson e l’apparato scenografico di Colin Mayes, il Teatro Rendano ha tributato una strepitosa standing ovation, con tutti gli spettatori in piedi a cantare e ballare e oltre dieci minuti di applausi. Un successo prevedibile, come sottolinea Pegna, “grazie alla forza travolgente dei grandi successi dei Queen, ma anche alla storia intrisa di suggestioni e ironia, ai costumi, alle coreografie, all’allestimento scenico e alla bravura di cantanti-attori, ballerini e della band che ha eseguito i brani dal vivo in modo magistrale”. Eccezionali i suoni, che hanno trasformato il Teatro Rendano in un tempio del rock, vibrante di musica ed emozioni. Bravi tutti, da Marta Rossi, Scaramouche, a Luca Marconi, nel ruolo Galileo; da Valentina Ferrari nel ruolo di Killer Queen a Paolo Barillari, in quello del comandante Kashoggi. Ed ancora, Claudio Zanelli, nei panni di Brit e dell’insegnante, la fenomenale Loredana Fadda nelle vesti di Oz e Massimiliano Colonna interprete di Pop.

 

Partner ufficiale della nuova stagione di We Will Rock You è Save the Children, l’Organizzazione internazionale che da 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro. We Will Rock You sosterrà infatti la campagna “Illuminiamo il futuro” lanciata da Save the Children per contrastare la povertà educativa che colpisce i bambini e i ragazzi nel nostro Paese, anche attraverso una rete di 24 Punti Luce in tutta Italia per garantire ai minori una vasta gamma di attività educative gratuite. Durante tutte le tappe dello spettacolo saranno inoltre presenti i dialogatori dell’Organizzazione per sensibilizzare sul tema i partecipanti e fornire loro utili informazioni sull’intervento di Save the Children.

Photo Gallery
Commenti