ESPLOSIONE DI ENERGIA ED ENTUSIASMO CON EMAN E NITRO A CATANZARO

Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
11/05/2018
962 visualizzazioni

Con il doppio concerto di Eman e Nitro allo Stadio “Nicola Ceravolo” di Catanzaro si sono aperte, davanti a migliaia di giovani arrivati da tutta la Calabria, la sezione estiva della trentaduesima edizione del Festival “Fatti di Musica” diretto da Ruggero Pegna e la prima edizione del “Catanzaro Sport Village” dell’Associazione Alkon di Francesco Scavelli. 

La grande notte dedicata alla nuova musica italiana, con l’insolita accoppiata di artisti, è partita alle ore 21.15, introdotta da tre giovanissimi rapper catanzaresi: Klithe, Tozaf e Francesco Macrì, che hanno sin da subito acceso l’entusiasmo contagioso dei numerosissimi giovani arrivati allo Stadio già dal primo pomeriggio, carichi di voglia di cantare e ballare. Alle 21.45, il giornalista Nico De Luca ha presentato la serata, chiamando sul palco il promoter Ruggero Pegna e il patron del “Catanzaro Sport Village” Francesco Scavelli, accolti da un lungo applauso.

Avevo vent’anni – ha detto Pegna – quando ho cominciato la mia avventura di organizzatore proprio in questo stadio con il concerto degli Spandau Ballet! La musica e i gusti cambiano e, tra tanti nomi storici, bisogna anche proporre novità e le tendenze più attuali. Mi fa piacere – ha concluso il promoter – che questa sera sia protagonista del mio Festival, che ha visto in questo stadio da Vasco Rossi a Ligabue, da Tina Turner ai Simple Minds, anche un giovane cantautore catanzarese, tra i più bravi, completi  e promettenti della musica d’autore italiana.”.

Il mio progetto – ha affermato Francesco Scavelli – è partito nel modo migliore. E’ un evento complesso, che mette insieme centinaia di iniziative di vario tipo, società sportive, partner di ogni genere, però l’accoglienza che hanno riservato partecipanti e  pubblico è un premio ai sacrifici, al mio desiderio di tornare a lavorare a Catanzaro dopo esperienze internazionali e uno stimolo a lavorare per le nuove, spero numerose edizioni!”.

Alle 22.00, dopo il saluto degli organizzatori, puntuale con la scaletta della serata è salito sul palcoscenico Eman, il cantautore nato a Catanzaro nel 1983, accompagnato dalla sua band: Mattia Masciari, che è anche il suo produttore artistico, Daniele Greco alla chitarra e Francesco Calabretta al basso. Emanuele Aceto, questo il nome di battesimo, ha presentato in anteprima anche alcuni brani del suo nuovo album, anticipati dal singolo “Icaro”, uscito in questi giorni insieme al videoclip. Eman, amatissimo nella sua città, ha confermato tutte le sue qualità che lo hanno in breve tempo imposto all’attenzione del pubblico e della critica a livello nazionale, infiammando la Curva Ovest, dove è stato montato l’imponente palcoscenico. Cantautore particolarmente originale e innovativo, ha sfoderato la sua straordinaria capacità di toccare diversi generi, privilegiando sempre testi impegnati e, in modo personalissimo, rock e dubstep. Uno dietro l’altro, ha presentato i suoi successi, da "Giorno e notte" a "Chiedo scusa", fino ad “Amen”, cantato da un unico grande coro. Per lui, un’autentica ovazione finale e l’interminabile abbraccio della sua città!

Alle 23.15, Eman ha lasciato la scena a Nitro, che si è esibito subito dopo, acclamato a gran voce in un vero e proprio gioioso delirio collettivo. Nitro è uno dei rapper italiani più amati dai giovanissimi. Il vicentino Nicola Albera (questo il suo vero nome) si è letteralmente scatenato in una performance travolgente, come già aveva fatto lo scorso 1 maggio al concertine di Piazza San Giovanni a Roma. Energia e ritmo, scandite dalla sua incredibile capacità di eseguire brani rap in modo unico e originale, hanno trasformato la Curva Ovest in una polveriera di entusiasmo, esplosa oltre qualunque immaginazione quando Nitro, circondato dalla sicurezza, è sceso in mezzo al pubblico.

Perfetta l’organizzazione in ogni suo aspetto, sia tecnico che logistico, dall’accoglienza alla sicurezza. L’evento ha avuto la collaborazione di “B-Alternative Eventi”, del Comune di Catanzaro e della Regione Calabria. Il “Catanzaro Sport Village” rimarrà aperta con tutte le sue iniziative sportive, musicali e gastronomiche fino al 30 giugno.

 

Gli altri appuntamenti di “Fatti di Musica Radio Juke Box 2018”.

Il festival proseguirà Il primo luglio a Tresilico di Oppido Mamertina, per il concerto della giovane proposta calabrese Francesco Sicari, secondo Pegna tra i cantautori più bravi nel panorama degli emergenti italiani. Il 2 luglio, sempre a Tresilico, arriverà Giò Di Tonno, nella sezione dedicata ai protagonisti delle grandi Opere Musicali moderne. Ospite della serata sarà l’orafo crotonese Gerardo Sacco, che consegnerà personalmente all’artista il Riccio d’Argento di Fatti di Musica, il celebre premio del festival ai live d’autore. I due eventi si effettueranno nella Piazza del Santuario di SS. Maria delle Grazie, ad ingresso libero.

Il 17 luglio, nella suggestiva cornice del Parco Archeologico Scolacium di Roccelletta di Borgia, ci sarà l’unico concerto al Sud di Caetano Veloso. Il musicista, autore e compositore brasiliano, considerato uno dei più grandi cantautori al mondo, sarà accompagnato dai figli Tom, Moreno e Zeca. L’evento è coprodotto con “Armonie d’Arte Festival” diretto da Chiara Giordano e sarà presentato da Max De Tomassi di Rai Radio1. Per l’autore di brani memorabili, ci sono già prenotazioni di fan da tutto il Sud e il Premio “Miti della Musica mondiale”.
Sabato 11 agosto, “Fatti di Musica” si sposterà in un’altra straordinaria Area Archeologica calabrese, quella dei Ruderi di Cirella Antica del comune di Diamante. In uno dei Teatri all’aperto più belli d’Europa sarà di scena il cantautore crotonese Sergio Cammariere con la sua band di eccezionali musicisti. Per lui, sarà l’unico concerto estivo nella sua amata regione.
Dopo il concerto di Cammariere a Cirella, nuovo trasferimento del Festival in un’ altra location incantevole, la centralissima Piazza Duomo di Reggio, per due attesissimi appuntamenti unici in Calabria: venerdì 17 agosto l’esplosivo “DYC Tour2018” dei Negrita e domenica 19 agosto il concerto di Roberto Vecchioni con la sua band. La band aretina, che presenterà uno show davvero imponente, sarà premiata come band dell’anno, mentre a Roberto Vecchioni sarà consegnato il Premio del Festival nella sezione “Miti della musica d’autore italiana”. Per il concerto del cantautore milanese sarà allestita una platea a sedere con posti numerati, che trasformerà Piazza Duomo in un grande teatro all’aperto.
Entrambi i concerti sono realizzati in collaborazione con il Festival “Alziamo il Sipario” del Comune di Reggio, nell’ambito di una serie di appuntamenti dal titolo “Reggio Live Festival”.
Nei prossimi giorni sarà presentata in Comune una sezione di tre eccezionali eventi consecutivi che si terranno a fine luglio all’Arena dello Stretto.

Dopo la parte estiva, “Fatti di Musica” ripartirà nei giorni 30 novembre e 1 dicembre dal Palacalafiore di località Pentimele, con il ritorno a Reggio Calabria, dopo dieci anni dalla prima, dell’Opera musicale “La Divina Commedia” di Marco Frisina, con la regia di Andrea Ortis, una grande cast e la voce narrante di Giancarlo Giannini. Previsti due spettacoli serali alle ore 21 e due matinée per le scuole alle ore 10.15. Il gran finale di “Fatti di Musica 2018” è affidato al musical “Flashdance”, che sarà il primo dicembre al Teatro Rendano di Cosenza, il 4 e 5 dicembre al Teatro Politeama di Catanzaro, il 7 e 8 dicembre al Teatro Cilea di Reggio Calabria.

Tutte le informazioni sugli eventi della trentaduesima “Fatti di Musica”, evento storicizzato incluso tra i grandi Festival Internazionali dall’Assessorato alla Cultura della Regione Calabria, sono reperibili al sito www.ruggeropegna.it e alla pagina facebook “Fatti di Musica”. I biglietti di tutti gli eventi sono disponibili nei punti Ticketone e online al sito www.ticketone.it.

 

 

Photo Gallery
Commenti