BAGNO DI FOLLA PER PAOLO BELLI E RAF A PAOLA, IN MIGLIAIA IN PIAZZA IV NOVEMBRE

Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
22/04/2017
1177 visualizzazioni

Oltre diecimila persone hanno letteralmente accerchiato da ogni lato l’imponente palcoscenico allestito in Piazza IV Novembre di Paola, in provincia di Cosenza, per la prima nazionale del tour estivo di Paolo Belli che, dopo la chiusura di sabato di “Ballando con le stelle”, ha lasciato la tv per gettarsi in mezzo al suo pubblico e iniziare una serie di concerti che lo porteranno in ogni angolo della penisola. Un grande successo di pubblico e partecipazione ha premiato il ritmo travolgente, la simpatia e il sound inconfondibile di questo straordinario artista, davvero unico nel panorama della musica e dello spettacolo italiano. Il concerto di Belli ha aperto anche la due giorni di musica, che prosegue con Raf, predisposta dal Comune per i festeggiamenti di San Francesco, fondatore dell’ordine dei Minimi, nato proprio a Paola. L’organizzazione è stata affidata alla Show Net di Ruggero Pegna, come al solito impeccabile, che ha inserito l’evento in “Fatti di Musica”, la trentunesima rassegna del Miglior Live d’Autore. In due ore di concerto Paolo Belli, da vero mattatore, ha incantato e trascinato il suo pubblico in un clima di grande festa e divertimento collettivo.

Bravissimi i dodici musicisti della sua Big Band, che lo hanno accompagnato dando vita ad un live travolgente: Mauro Parma (batteria), Enzo Proietti (piano e hammond), Gaetano Puzzutiello (contrabasso e basso), Peppe Stefanelli (percussioni), Paolo Varoli (chitarre e banjo), Pierluigi Bastioli (trombone e basso tuba), Nicola Bertoncin (tromba), Daniele Bocchini (trombone), Gabriele Costantini (sax contralto e tenore), Davide Ghidoni (tromba), Marco Postacchini (flauto, sax Baritono e tenore), Juan Carlos Albelo Zamora (violino e armonica). Uno show in cui ottima musica, fra swing, latin e pop, e grande voglia di stare insieme, formano un mix travolgente per coinvolgere il pubblico che, di canzone in canzone, diventa parte integrante dello spettacolo. E la non facile alchimia si è ripetuta anche a Paola. Fra i primi in Italia a proporre lo swing anche in TV, Paolo Belli ha ottenuto numerosi riconoscimenti e attestati di stima da parte di pubblico e critica, conquistando il cuore di tutti gli appassionati di musica dal vivo. Ancora una volta, Belli ha confermato che è il live la sua dimensione ideale. Un collaudato gioco di squadra che riflette a pieno anche lo spirito della Nazionale Italiana Cantanti di cui Paolo fa parte da 30 anni e che lo ha visto qualche giorno fa presente anche nella Locride, a conferma del suo noto e incessante impegno sociale e civile. Tra le prossime tappe: il 17 giugno a Pistoia, per la “Festa dei 1000 Giovani per la Musica” ed il 27 giugno all’ “Ascona Jazz Festival”, Canton Ticino.

Soddisfatti a fine serata il sindaco Basilio Ferrari e il suo vice, l’ assessore al Turismo Francesco Sbano, che hanno voluto sottolineare il prestigio di questo evento, che richiama fedeli da tutto il mondo, legato al venerato e amato santo nato a Paola e vissuto per molti anni nell’eremo su cui oggi sorge il Santuario che custodisce molte reliquie, la grotta della preghiera e i luoghi dei suoi numerosi miracoli.

 

Comunicato (2 maggio - Raf)

Dopo il successo di Paolo Belli con la sua big band di dodici musicisti, bagno di folla anche per Raf in chiusura della due giorni con la grande musica dal vivo a Paola, la Città di San Francesco. Oltre quindicimila persone hanno invaso Piazza IV Novembre e tutto il suggestivo centro storico per l’atteso evento predisposto dal Comune per i festeggiamenti di San Francesco, fondatore dell’ordine dei Minimi, nato proprio a Paola. L’organizzazione è stata curata dalla Show Net di Ruggero Pegna, che ha inserito l’evento in “Fatti di Musica”, la trentunesima rassegna del Miglior Live d’Autore. In due ore di concerto, Raf ha eseguito tutti i suoi grandi successi, accompagnato dal coro di un pubblico che non si è lasciato intimidire neppure dalla pioggia che ha accompagnato i primi brani del concerto.

Uno dietro l’altro, Raf ha sfoderato tutte le perle della sua ricca discografia che ha all’attivo ben tredici album e innumerevoli hit, da “Self Control” dell’album degli esordi del 1984, all’intramontabile “Cosa resterà degli anni 80’”,  da “Battito animale”, con cui si è aggiudicato il Festivalbar 1993”, al successo del Sanremo 2015 “Come una favola”, tratto dall’ultimo album “Sono io”. Con la cornice scenografica di una parete di led ed effetti luminosi e il sostegno di un’ottima band, Raf ha entusiasmato i suoi fan arrivati da ogni angolo della regione fino alle ovazioni conclusive e ai diversi bis. Un grande successo di pubblico e partecipazione ha premiato l’impegno dell’Amministrazione Comunale, guidata dal sindaco Basilio Ferrari e dal suo vice Francesco Sbano, che ha voluto abbinare ai festeggiamenti religiosi, in corso nello splendido Santuario sito sulla collina paolana, anche due grandi serate di musica dal vivo nel centro storico. Paolo Belli e Raf hanno incantato, sedotto e trascinato il numeroso pubblico con due concerti strepitosi, impeccabili anche dal punto di vista organizzativo, che resteranno indelebili nella memoria di chi ha partecipato, cantando e ballando. Una edizione 2017 dei festeggiamenti di San Francesco certamente tra le più riuscite ed apprezzate, in una Città che, insieme all‘inscindibile legame con il suo santo venerato in tutto il mondo, ha riscoperto l’emozione di essere una delle più splendide e accoglienti località turistiche della Calabria.

“Fatti di Musica”, dopo la parentesi paolana, si sposterà allo Stadio San Vito di Cosenza, dove dal 23 al 25 giugno andrà in scena per la prima volta nel capoluogo silano l’originale Notre Dame De Paris, l‘opera dei record.

Photo Gallery
Commenti