TRIONFO PER SERGIO CAMMARIERE A REGGIO CALABRIA

Share on Facebook Share on Linkedin Share on Google+
17/12/2014
3628 visualizzazioni

Il ritorno di Sergio Cammariere nella sua Calabria, per la prima volta al Teatro Cilea di Reggio, è stato un autentico trionfo. Il tutto esaurito di ogni angolo del teatro ha preannunciato uno straordinario successo che si è chiuso con una interminabile standing ovation. Dieci minuti di applausi finali hanno salutato il musicista e compositore crotonese visibilmente emozionato, al centro del palcoscenico insieme alla sua grande band: Amedeo Ariano, batteria, Luca Bulgarelli, contrabbasso, Bruno Marcozzi, percussioni e, eccezionalmente, Fabrizio Bosso alla tromba. Un concerto indimenticabile, reso magico dal feeling immediato che si è creato con il numerosissimo e straboccante pubblico, arrivato a Reggio da ogni angolo della regione per abbracciare il musicista che, partito da questa terra, ha raccolto mirabilmente l’eredità della grande canzone d’autore italiana. Oltre due ore di musica, cori, applausi, emozioni che, in alcuni momenti, hanno toccato il cuore di tutti fino al confine della commozione sincera. I suoni del mondo, tra cantautorato e jazz, le canzoni piene di poesia, la voce unica e coinvolgente, la passione di un artista che porta la sua Calabria sempre nel cuore, hanno creato un’atmosfera piena di magia che ha avvolto e stregato l’intero teatro. Sin dai primi brani, l’alchimia che rende un concerto unico e irripetibile ha fatto comprendere di assistere e partecipare ad un evento speciale, un concerto da incorniciare e conservare tra i ricordi più belli, certamente uno dei concerti più intensi e vibranti delle ventinove edizioni di “Fatti di Musica Radio Juke Box”, la rassegna del Miglior Live d’Autore ideata e diretta da Ruggero Pegna. In oltre due ore, Sergio Cammariere, accompagnato dai suoi splendidi musicisti, ha sfoderato tutte le perle della sua discografia: “Dalla pace del mare lontano”, l’ inno di speranza che ha dato il titolo al suo secondo album, “Via da questo mare”, ed ancora “L’amore non si spiega”, “Tempo perduto”, “Cantautore piccolino”, “Sorella mia”. Quando è arrivato “Tutto quello che un uomo”, il successo che lo ha imposto all’attenzione di tutti al Sanremo 2003, il teatro è letteralmente esploso. “Ora vi faccio ascoltare il brano che ha cambiato la mia vita”, ha quasi sussurrato Cammariere, annunciandolo. Poi, dopo un lunghissimo applauso, ha dovuto ricantarlo insieme al pubblico che, al termine dell’immenso coro che ha unito la platea al loggione, si è alzato tutto in piedi per tributargli la prima interminabile standing ovation. Apprezzatissime sono state le tante divagazioni jazz con i musicisti della band, capaci di trascinare i vari brani fuori dal solco del vinile, per trasformarli in esecuzioni memorabili. Ovviamente non sono mancati i brani del nuovo album “Mano nella mano”, a cominciare dal pezzo che intitola l’album, eseguito a inizio concerto, fino alla bellissima “Ed ora”, frutto di un viaggio in Nord Africa e dedicata alla fratellanza tra gli uomini, con cui si è congedato dal suo pubblico. In scaletta anche un omaggio a Bruno Lauzi. Prima dei bis finali, in un teatro in visibilio, sono saliti sul palcoscenico il promoter Ruggero Pegna, il maestro orafo Gerardo Sacco, crotonese come lui e l’assessore comunale alla Cultura Patrizia Nardi, per consegnargli il “Riccio d’Argento”, il riconoscimento di “Fatti di Musica”, creato proprio da Sacco, che ogni anno premia alcuni dei live d’autore più attesi e di maggior qualità. Dopo il concerto, una lunga fila si è accalcata fuori dal suo camerino con foto e autografi per tutti e, soprattutto, la conferma del desiderio di tornare presto nella sua Calabria. “Reggio d’Autore”, la rassegna reggina partita quest’anno con la sua prima edizione, proseguirà con il concerto di Cristiano De Andrè, sempre nella magica cornice del Cilea: un omaggio alla grande musica d’autore di Cristiano e  Fabrizio, la cui data esatta sarà confermata a momenti, probabilmente sabato 25 aprile. Infatti, per il 24 aprile, la data inizialmente indicata, il teatro non sarebbe disponibile per la concomitanza di un evento benefico. “Fatti di Musica”, che notoriamente tocca tutta la regione, proseguirà il 27 marzo con Fabrizio Moro al Garden di Rende e Loredana Bertè il 16 aprile al Teatro Rendano di Cosenza. E’ stato già confermato per il 13 agosto anche l’unico concerto in Calabria dei Subsonica all’Arena Magna Graecia di Catanzaro Lido. I biglietti per assistere agli eventi sono disponibili nelle prevendite abituali e Ticketone. Ogni informazione è reperibile al numero telefonico 0968441888 oppure al sito ufficiale www.ruggeropegna.it.

 
 
 

Verso il tutto esaurito a Reggio Calabria per l’atteso concerto di Sergio Cammariere del prossimo 14 marzo, per la prima volta nella splendida cornice dello storico Teatro Cilea. Per questo grande ritorno nella sua regione, a pochi mesi dalla pubblicazione del bellissimo album “Mano nella mano”, il musicista e compositore crotonese sarà accompagnato da una grande band: Amedeo Ariano, batteria, Luca Bulgarelli, contrabbasso, Bruno Marcozzi, percussioni ed, eccezionalmente, Fabrizio Bosso alla tromba.

L’evento costituisce il quarto appuntamento di “Fatti di Musica Radio Juke Box 2015”, 29ma edizione della rassegna-festival regionale del Miglior Live d’Autore ideata e diretta da Ruggero Pegna e il secondo appuntamento di “Reggio d’Autore”, la rassegna reggina fortemente voluta dall’Assessore comunale alla Cultura Patrizia Nardi. 

A Reggio Calabria, Sergio Cammariere riceverà il “Riccio d’Argento” di “Fatti di Musica”, premio ai Migliori Live d’Autore di ogni stagione, realizzato dal celebre orafo crotonese Gerardo Sacco. Per l’occasione, sarà lo stesso Sacco a consegnarlo personalmente a Cammariere nella nuova versione, tutta in argento, realizzata appositamente ed esclusivamente per “Fatti di Musica”. Il concerto inizierà alle ore 21.00 e durerà oltre due ore. Cammariere eseguirà a modo suo, con immancabili improvvisazioni al pianoforte e atmosfere tra cantautorato e jazz, tutti i suoi grandi successi, a cominciare da “Tutto quello che un uomo”, l’hit single del Sanremo 2003, fino ai nuovi brani di “Mano nella mano”, in cui dimostra di aver raccolto l’eredità della migliore scuola della Canzone d’autore italiana. Numerosi i riconoscimenti ricevuti in questi anni da Cammariere: dal “Premio de Andrè” alla prestigiosa “Targa Tenco” nel 2002, dal Premio della Critica al Sanremo 2003 a vari premi per le sue composizioni. A Reggio, riceverà l’abbraccio e il calore della sua terra, pronta ad applaudirlo da ogni angolo del teatro in una serata che si preannuncia indimenticabile.
Gli ultimi biglietti rimasti per assistere al concerto sono disponibili nei punti abituali e Ticketone (A Reggio: New Taxi 330 e B’art, entrambi su corso Garibaldi). 
Dopo il concerto di Sergio Cammariere, la prestigiosa rassegna che in questi anni ha regalato alla Calabria i più grandi eventi italiani e stranieri proseguirà con Fabrizio Moro il 27 marzo al Garden di Rende e Loredana Bertè il 16 aprile al Rendano di Cosenza. Confermato, e già in prevendita, anche l’unico concerto in Calabria dei Subsonica il 13 agosto all’Arena Magna Graecia di Catanzaro (Informazioni sugli eventi di “Fatti di Musica” sono disponibili allo 0968441888).

Photo Gallery
Commenti